Ricette, Dolci, Preferiti

Budino di semi di chia al cioccolato

Photo by yulia-khlebnikova

I semi di chia (Salvia Hispanica) ormai si trovano in qualsiasi supermercato, e sono stati eletti nell’olimpo dei Superfood. Sono ricchi di calcio, vitamina C e omega 3 e sono un valido aiuto per la salute del nostro organismo. Oltre a ciò sono ricchi di fibre e se tenuti in ammollo in un liquido si aprono assumendo una consistenza gelatinosa, che permette di migliorare la motilità intestinale e aumentarne la regolarità.

Abbiamo pensato di proporvi una variante dolce, che può essere mangiata come dessert o come parte di una colazione nutriente; ecco come prepararlo:

Ingredienti

  • 150ml di latte vegetale o vaccino
  • 40g di semi di chia
  • 2 cucchiai di cacao in polvere 
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia liquido
  • 100g di frutta di stagione

Procedimento

  1. In una ciotola o contenitore mescolare il cacao e il latte cercando di non creare grumi (consigliamo di sciogliere il cacao in poco latte e poi aggiungere il resto)
  2. Versare i semi di chia, e l’estratto di vaniglia al composto e mescolare ancora finché non sarà ben amalgamato
  3. Lasciar riposare in frigo per 20 minuti
  4. Controllare che non sia già tropo denso, in quel caso aggiungere un altro po’ di latte
  5. Lasciare in frigo per almeno un’ora, ma potete prepararlo la sera prima e mangiarlo a colazione la mattina dopo
  6. Gustare con frutta fresca oppure accompagnato da qualche biscotto

La Dietologa lo consiglia perché: è un dessert diverso dal solito, fresco, con una piacevole consistenza e un sapore unico. Facilissimo da preparare (se ne possono preparare più porzioni in anticipo che possono rimanere nel frigorifero qualche giorno), è ricco di antiossidanti, grassi omega 3 e sali minerali. Si consiglia di variare spesso la frutta di stagione, scegliendola preferibilmente poco matura e utilizzare alternativamente il latte vaccino e le bevande vegetali.

La Logopedista lo consiglia perché: è adatto per tutti! Il budino ha una consistenza ottimale che lo rende adatto ad essere deglutito facilmente anche in caso si manifestino problemi di disfagia. L’importante è che non abbia grumi al suo interno!

ARTICOLI CORRELATI

david-b-townsend-fV3zTanbO80-unsplash

Salmone al pepe rosa

Il salmone è un ottima fonte di omega 3, vitamine B6, B12 e sali minerali come fosforo e selenio, oltre che una buona dose di proteine. Se mangiato all’interno di una dieta equilibrata è un ottimo alleato per il nostro cervello.
pistachio-pesto-recipe-2

Pasta al pesto di rucola e pistacchi

La pasta al pesto è sempre un must per noi italiani, ma avete mai provato questa variante con rucola e pistacchi? È ricca e cremosa con un sapore pungente, diverso dal solito, che conquisterà voi e la vostra famiglia.
Photo by Sebastian Coman

Frullato estivo alle fragole

Con il caldo si tende a voler mangiare di meno, magari solo un po’ di frutta dolce e dissetante. Purtroppo però non basta per ottenere un pasto nutriente e bilanciato.
zac-wolff-TYhJr9_f0Cw-unsplash

LE RICETTE DI APC

Con un pizzico di Parkinson in più

Ricette adatte al Parkinson, per ridurre problemi di disfagia e malassorbimento dei farmaci

Con i consigli della Dietologa e della Logopedista

La Dott.ssa Chiara Marocco, medico dietologo, e la Dott.ssa Silvia Iacovella, logopedista, ci aiutano a creare ricette che siano nutrienti ma che al contempo, con le giuste consistenze, riducano il più possible i rischi legati alla disfagia.

Preferiti